Campagna di prove sperimentale con forzante artificiale impulsiva

Nel pomeriggio del 30 novembre, i ricercatori del CERFIS hanno effettuato una campagna di prove sperimentali, con forzante artificiale impulsiva, sulle strutture della Basilica di S.Maria di Collemaggio su cui è attualmente operante una rete non cablata di monitoraggio strutturale.

Le prove rientrano all'interno dell'accordo tra Commissario delegato per la ricostruzione e CERFIS per la realizzazione di un sistema continuo di monitoraggio sismico della Basilica di Collemaggio. Durante il pomeriggio è andato a far visita ai ricercatori il vice Commissario per la tutela dei beni culturali, Luciano Marchetti.